I Sacchi di Sabbia

SANDOKAN

Liberamente tratto da “Le tigri di Mompracem” di Emilio Salgari

VENERDÌ 5 LUGLIO, ORE 21:30

PIAZZA DUCA FEDERICO 

In una cucina, attorno ad un tavolo, quattro personaggi con addosso il grembiule, iniziano a vivere le intricate gesta del pirata malese.

Perno dell’azione è l’ortaggio, in tutte le sue declinazioni: carote-soldatini, sedani-foresta, pomodori rosso sangue, patate-bombe, prezzemolo ornamentale. E poi cucchiai di legno come spade, grattugie come cannoni, una bacinella piena d’acqua per il mare del Borneo, scottex per cannocchiali, e ancora sacchetti di carta, coltellini, tritatutto…

Il racconto si affaccia alla mente degli spettatori, per poi esplodere con una frenesia folle che contagia. La cucina è casa di Sandokan, nave dei pirati, villa di Lord Guillonk, foresta malese, spiaggia di Mompracem e lo spettacolo è un elogio all’immaginazione.

I Sacchi di Sabbia nascono a Pisa nel 1995. Negli anni la Compagnia si è distinta sul piano nazionale, ricevendo importanti riconoscimenti per la particolarità di una ricerca improntata nella reinvenzione di una scena popolare contemporanea. In perenne oscillazione tra tradizione e ricerca, tra comico e tragico, il lavoro di I Sacchi di Sabbia ha finito per concretizzarsi in un linguaggio in bilico tra le arti (arti visive, danza, musica), nella ricerca di luoghi performativi inconsueti, e sempre con uno sguardo vivo e attento al territorio in cui l’evento spettacolare è posto.

 

scrittura scenica

Giovanni Guerrieri 

con la collaborazione di

Giulia Gallo

Giulia Solano

con

Gabriele Carli

Giulia Gallo

Giovanni Guerrieri

Enzo Illiano

Giulia Solano

tecnica

Federico Polacci

costumi

Luisa Pucci

produzione

I Sacchi di Sabbia/Compagnia Sandro Lombardi

in collaborazione con

Teatro Sant’Andrea,

La Città del Teatro

Armunia Festival Costa degli Etruschi

con il sostegno della 

Regione Toscana